Libri e territorio

Dante e le Marche

on
11 Dicembre 2020


Nell’ormai imminente anno 2021 si celebrerà il settimo centenario della morte di Dante Alighieri (1265 – 1321), figura cardinale nella cultura italiana ed europea dal Medioevo fino ad oggi. Unanimemente riconosciuto come il padre nobile – quasi il creatore – della lingua italiana e della letteratura nazionale, Dante costituisce anche un punto di riferimento costante per lo studio storiografico di svariate discipline: filosofia, politica, teologia, linguistica, cosmologia…; possiamo dire che quasi non ci sia ambito dello scibile che non possa essere indagato all’interno di una delle sue opere (giova qui ricordare che Dante è ben più della Divina Commedia, sebbene questa rimanga l’apice ineguagliabile di tutta la sua produzione letteraria, per ampiezza e per profondità). Egli infatti, come uomo del suo tempo, osservatore attento ed attore nella sua realtà storica, ci restituisce – sempre attraverso il mezzo letterario – delle immagini di un’epoca, il Trecento, fondamentale per l’evoluzione dell’Italia e dell’Europa intera (tanto che si parla abitualmente di crisi del Trecento). Leggi tutto

TAGS

LEAVE A COMMENT